Il settore delle costruzioni continua ad essere un settore strategico nelle economie regionali, nazionali e europee in particolare per il numero elevato di addetti impiegati nella filiera stessa, nonché per il crescente ingresso di nuovi attori e per il potenziale di sviluppo d’innovazione attribuitogli da altre filiere quali il mercato dell’energia e dell’ICT.

Il mondo dell’edilizia e delle costruzioni in Emilia-Romagna è piuttosto variegato. Sono tanti i fattori che ne determinano la specificità a partire dalla tipologia delle imprese, alcune di queste di grandi dimensioni, costituite in molti casi in forma cooperativa. Ma a rendere il settore trainante per l’economia della regione è la filiera: le aziende del territorio in alcuni specifici comparti ricoprono una posizione di leadership mondiale, basti pensare al comparto della piastrella. L’Emilia-Romagna si distingue anche per altre industrie rilevanti come quelle dei laterizi, degli infissi, di componenti in plastica, legno e metallo per l’edilizia. A queste si affianca la presenza di un altro pilastro del tessuto produttivo locale, quello della meccanica specialistica qui utilizzato per le estrazioni, le costruzioni e le industrie produttrici di materiali e componenti. Infine, un nuovo scenario di riferimento del settore riguarda: sviluppo di materiali ad alte prestazioni, sistemi di costruzione più efficienti ed economici, nuove tecniche di restauro ed efficientamento energetico, sicurezza e fruibilità degli edifici.

In Emilia-Romagna le opportunità di studio, lavoro e impresa nell’ambito dell’Edilizia e Costruzioni sono fortemente interrelazionati grazie alla presenza di reti di diversi soggetti (Rete Alta Tecnologia, Tecnopoli, Clust-ER, Startup) coordinati da ART-ER, nel suo ruolo di "acceleratore dell'innovazione" in regione.

L’ecosistema regionale della ricerca e dell’innovazione può essere suddivisa in presidi tematici, per ciascuno dei quali è possibile identificare i laboratori della Rete Alta Tecnologia, che sono organizzazioni in grado di valorizzare i risultati della ricerca a fini economici e sociali, e i Clust-ER, associazioni private di imprese, centri di ricerca, enti di formazione che condividono competenze, idee e risorse per sostenere la competitività del settore che presidiano. 

Per maggiori informazioni sull’ambito di specializzazione “edilizia e costruzioni” e le sue opportunità: