La regione Emilia-Romagna punta molto alla promozione dello sviluppo sostenibile ("green and blue economy") insistendo in maniera trasversale su diversi comparti del sistema produttivo regionale.

Il campo è molto vasto e spazia tra vari settori quali quello dell’efficienza energetica e delle nuove tecnologie connesse alle fonti rinnovabili, la gestione dei rifiuti e delle acque, la riduzione delle emissioni nocive all’ambiente fino ad arrivare alla promozione della mobilità sostenibile, alla gestione e valorizzazione attenta delle risorse naturali guardando anche alla loro valenza turistica, con risvolti etico-sociali importanti.

Vi sono molte iniziative regionali legate alla promozione dell’economia circolare, delle smart cities e della green economy e, pertanto, vengono offerte molte opportunità di impiego e di crescita professionale che portano valore al territorio.

In Emilia-Romagna le opportunità di studio, lavoro e impresa nell’ambito dell’Energia e Sostenibilità sono fortemente interrelazionati grazie alla presenza di reti di diversi soggetti (Rete Alta Tecnologia, Tecnopoli, Clust-ER, Startup) coordinati da ART-ER, nel suo ruolo di "acceleratore dell'innovazione" in regione.

L’ecosistema regionale della ricerca e dell’innovazione può essere suddivisa in presidi tematici, per ciascuno dei quali è possibile identificare i laboratori della Rete Alta Tecnologia, che sono organizzazioni in grado di valorizzare i risultati della ricerca a fini economici e sociali, e i Clust-ER, associazioni private di imprese, centri di ricerca, enti di formazione che condividono competenze, idee e risorse per sostenere la competitività del settore che presidiano. 

Per maggiori informazioni sull’ambito di specializzazione “Energia e Sostenibilità” e le sue opportunità: