Una delle prime cose che dovrai fare dopo essere arrivato in Emilia-Romagna per studiare sarà completare alcune formalità e registrarti presso alcune autorità governative.

Iscrizione  presso Ufficio Anagrafe

I membri della UE hanno il diritto di soggiornare nel territorio nazionale per un periodo non superiore a tre mesi senza alcuna condizione o formalità, salvo il possesso di un documento d’identità valido per l’espatrio. Qualora invece intendano soggiornare nel territorio italiano per un periodo superiore a tre mesi, devono richiedere l’iscrizione anagrafica presso l’Anagrafe della popolazione residente entro tre mesi dall’ingresso.
L’iscrizione nell’Anagrafe della popolazione residente può essere effettuata anche dal cittadino extracomunitario.  Per l’iscrizione anagrafica è necessario recarsi presso l’ufficio del comune in cui si è stabilito la dimora abituale.

Per maggiori informazioni:

 

Codice fiscale e assistenza sanitaria

Al fine di identificare cittadini italiani e stranieri residenti sul territorio nel momento in cui si interfacciano con Amministrazioni locali o uffici pubblici, è fondamentale richiedere il codice fiscale, un codice alfanumerico di 16 cifre rilasciato gratuitamente dall’Agenzia delle entrate. La richiesta può essere effettuata presso qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate. È necessario possedere un proprio Codice Fiscale al fine di:

  • Iscriversi presso un'Università italiana;
  • Aprire un conto corrente bancario;
  • Firmare qualsiasi tipo di contratto (locazione, linea telefonica, internet, ecc.);
  • Registrarsi presso il Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

L’accesso all’assistenza sanitaria in Italia si distingue secondo il Paese di provenienza del cittadino straniero: Cittadini extracomunitari oppure Cittadini dell'Unione Europea, SEE e Svizzera

I cittadini non comunitari con regolare permesso di soggiorno hanno diritto all’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e alla parità di trattamento dei cittadini italiani per il contributo da versare e l’assistenza erogata. L’iscrizione al SSN può essere obbligatoria o volontaria e ha durata pari a quella dell permesso di soggiorno. 

Hanno diritto all’iscrizione volontaria e non obbligatoria gli studenti e i ricercatori presenti ai fini di ricerca scientifica. Gli studenti, infatti, e le persone collocate alla pari possono iscriversi volontariamente al SSN anche se soggiornano sul territorio italiano per un periodo inferiore a 3 mesi. Hanno inoltre la possibilità di pagare un contributo forfettario ridotto e di richiedere l’iscrizione al SSN per un periodo inferiore all’anno.

Per beneficiare delle prestazioni fornite dal SSN occorre iscriversi agli sportelli della ASL - azienda sanitaria locale - del territorio dove si decide di risiedere, dove verrà rilasciata la tessera sanitaria. Questo documento è individuale e serve per accedere all’assistenza. 

Per maggiori informazioni: 

Permesso di soggiorno

Tutti i cittadini che non appartengono ai Paesi dell'Unione Europea, possono entrare in Italia presentando il passaporto e, nei casi in cui è richiesto, il visto rilasciato nel loro Paese di provenienza. Una volta in Italia potranno richiedere il permesso di soggiorno presso la Questura che avrà motivazione uguale a quella descritta sul visto.
Non va richiesto il permesso qualora il soggiorno per studio o per ricerca sia inferiore a tre mesi.

Per maggiori informazioni:

 

Servizi di emergenza 

Per qualsiasi tipo di emergenza o necessità di soccorso è possibile utilizzare il numero 112, numero unico europeo in caso di emergenza. Le chiamate confluiscono in una centrale unica di risposta per venire poi smistate da un operatore all’ente competente, tra cui:

Per maggiori informazioni:

  • realizzato da

    logo ART-ER

  • con il supporto di

    logo RER